SOTTO AL CIELO - ELIOS feat Giovanni Rosa

Il singolo nasce dalla collaborazione tra il rapper e l'attore, piacentini di nascita e amici di lunga data. Nonostante abbiano approcciato percorsi artistici e professionali completamente diversi, Elios e Giovanni hanno deciso di creare un progetto che potesse esprimere le rispettive poetiche intrecciando, e facendo coesistere, il linguaggio teatrale con quello dell'Hip-Hop "old school". Il lavoro è caratterizzato dal gioco di tempi non lineari e considerazioni ponderate contrastate da rime serrate e flussi di pensieri incoerenti che creano elementi suggestivi, il tutto legato da un dialogo tra i due autori che provano a dare un senso a sé stessi, al loro operato e al loro futuro.

Testo completo della registrazione

GIOVANNI ROSA: Parole parole mi rimangono poche stanche parole, questa ferita al petto mi toglie il fiato è l'ennesima volta che cado e mi rialzo, cado e mi rialzo ma ora sono stremato sono a pezzi in frantumi su questo suolo ingordo di quella libertà che sarebbe troppo bella se fosse come te la raccontano ma non è così non è come ti dicono è una libertà che ti rende schiavo che ti incolla il culo su una sedia e ci si aspetta che caghi uova d'oro mentre ti mangi della merda e pensi al futuro poi al passato come ti hanno insegnato con angoscia per il primo e con disprezzo per il secondo ma sei vivo ora in questo presente stagnante stancante come la realtà malata creata dalla tua mente e te lo chiedo guardandoti negli occhi come a un fratello ha senso tutto questo?

ELIOS
sotto questo cielo nero io mi chiedo se c'è del vero
perchè se non vedo allora non ci credo preferisco dunque rimanere cieco
guardo oltre il mio fronte abbattendo tutte le volte
chi mi sta di fronte cerco le risposte ora non le trovo perchè è sempre notte
è proprio in quell'arco di tempo solo nel buio le stelle si vedono
quelli che credono certo non temono pregano per un futuro che avranno con merito

un sogno che è dentro al cassetto che per farlo uscire dipende solo da te stesso
un pensiero felice che ora non finisce trasforma in discesa tutte le salite
eppure anche i ricchi son poveri, amano i dollaro e dimmi che provono
quindi qua i poveri senza quel dollaro sono pi√Ļ ricchi e se han poco lo donano

so che sta sfida non è finita è solo l'inizio di un'altra fatica
che si chiama vita che e tra le mie dita so che vincerò pure questa partita
ho un sentimento da tempo che brucia dentro nemmeno col vento si e spento
mi ha reso sveglio dando il mio meglio sul foglio bianco intravedo un disegno
senza sostegno con tanto impegno sono riuscito a lasciare il mio segno
sono caduto ma c'ho creduto ora ho pi√Ļ forza ed e questo il mio premio

GIOVANNI: Sempre ingenuo sempre indietro sempre l'ultimo mi sono stancato di essere l'ultimo sai l'ultima ruota del carro l'ultima pezza da piedi l'ultimo uomo che crede ancora ci sia del buono su questa cazzo di terra maledetta ma forse hai ragione tu amico mio tu che sei il baluardo della mia giovinezza il mio salvagente in questo mare di niente non si deve darla vinta a chi scarica sulle tue spalle il peso della propria mediocrità Dio bisogna ancora lottare ancora una volta alzare la testa di cazzo e sperare.

ELIOS questo mondo è maledetto non accetta manco un difetto
ma chi l'ha detto che tutto questo un giorno non potrà essere perfetto
se dipendi in quel che vedi e a ciò che senti in fine non ci credi
non sarà abbastanza solo la costanza manca la sostanza per tenerti in piedi
serve uno stimolo penso sia il minimo penso sia giusto che ognuno sia libero
certi mi dicono che sono in bilico sono l'opposto di quelli che fingono
corro un pericolo fin già da piccolo ho scelto la strada scappando dal vicolo
sopra al mio fisico c'√® pi√Ļ di un livido ma sento ancora quel singolo brivido

all'improvviso mi sono deciso chi avere al mio fianco e chi infine ho reciso
ora sul viso intravedo un sorriso non so ancora bene che sia di preciso
qualcosa di nuovo qualcosa di buono ora c'è luce dovunque mi giro
io voglio capire se esiste quel posto che viene chiamato da voi paradiso

non sono sicuro il numero uno ma sono certo lo son per qualcuno
stringendo il mio pugno ho battuto quel buio ho vinto una guerra io contro nessuno
chi vuol narrare chi vuol reppare chi vuol cantare ballare o sognare
se non lo sai fare dai datti da fare non serve aspettare se hai tanto da dare

GIOVANNI Perché dev'essere difficile per quelli come noi amico mio? Sempre tutto complicato sbagliato pagato a caro prezzo anche quello che ti spetta di diritto niente di regalato neanche per sbaglio ma forse è per questo che siamo così nonostante questa vita imperfetta col sangue agli occhi le botte sul viso e il culo rotto ma ridiamo scherziamo piangiamo davanti a una bellezza che questo pianeta ancora riserva perché la amiamo questa cazzo di vita siamo un Cristo in croce davanti a una folla di boia e risorgiamo.

Giovanni descrive cos√¨ Sotto al cielo: "Questo lavoro √® nato dall'esigenza di creare qualcosa insieme, Elios ed io ci conosciamo da anni e da tanto tempo pensavamo all'idea di dare alla luce a un progetto comune. √ą stato un lavoro sorprendentemente facile e spontaneo, ci siamo capiti al volo ed √® stato bello lasciare all'altro tutto lo spazio creativo di cui aveva bisogno. Il risultato finale √® stato una sorpresa: siamo riusciti a far coincidere un linguaggio, relativamente nuovo, quello Hip-hop, molto rigido sugli aspetti ritmici e metrici, con quello teatrale, che in occidente ha quasi tremila anni di storia, e che tende a sfogarsi sempre di pi√Ļ sull'onirico e sull'astratto. Il nuovo, che propone una concretezza, sfumato dal vecchio sempre pi√Ļ sfocato e ambiguo, penso che sia questo il nocciolo interessante della nostra opera."

Elios, all'anagrafe Elia Cassinelli, è un giovane muratore della provincia di Piacenza che scrive e produce le sue canzoni. Racconta, con le sue composizioni, le esperienze che lo hanno profondamente segnato nei suoi primi 30 anni e che diventano lo sfogo ad una società che non gli piace e che vorrebbe con le sue parole poter modificare in meglio. Dal 2014 presenta le sue opere in feste dedicate alla musica rap e locali del nord Italia. Ha pubblicato con l'etichetta discografica Level49; IN PANNE (2016), è presente nella collezione MEN AT WORK collection I (2020), il singolo SOTTO AL CIELO in collaborazione con l'attore Giovanni Rosa ed è in produzione il nuovo album DI CHI TI FIDI previsto per la fine del 2020.

Giovanni Rosa, Attore. la sua formazione teatrale inizia nel 2010 presso la Scuola di Arti recitative e drammatiche di Manicomics Teatro (Piacenza). Nel 2013 inizia un percorso artistico e formativo con il regista Beppe Arena con lo studio di autori classici. 2017; comincia il sodalizio con l'attrice, regista e autrice Liliana Palumbo, con la quale porta in scena autori del novecento e testi autoprodotti.Nel 2018 si afferma come regista, attore e sceneggiatore emergente, portando in scena il suo primo lavoro scritto, diretto e interpretato: "Orlando sono io", una rilettura tra l'onirico e il reale dell'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto e "Double Face", spettacolo ispirato dall'omonimo testo poetico della scrittrice Verdiana Maggiorelli. Nel 2020 ha lavorato al progetto multimediale "Caduta dentro un no", opera direttamente derivata dall'omonima raccolta di ballate della scrittrice Barbara Garlaschelli pubblicata dall'etichetta discografica Level49.

Elios Spotify Giovanni Rosa FB page

Per ricevere al tuo indirizzo la copia dell'album scrivi una mail a: info@level49.it